Login

Registrati




SEZIONE RISERVATA AI DETTAGLI LOGHI & MARCHI

 

LOGHI & MARCHI COSA SONO?

Nel settore dell'identità visiva è giusto e doveroso fare chiarezza tra le differenze dei termini logo e marchio, che spesso vengono utilizzati come sinonimi per identificare la stessa cosa, mà partiamo per ordine!  

 

IL MARCHIO
Il marchio, dal germanico marculus (martello) e marka (segno). Spesso confuso con la marca, è un qualunque segno suscettibile di essere rappresentato graficamente, in particolari parole, compresi i nomi di persone, disegni, lettere, cifre, suoni, forma di un prodotto o della confezione di esso, combinazioni o tonalità cromatiche, purché siano idonee a distinguere i prodotti o i servizi di un’impresa da quelli delle altre.
Un marchio è generalmente composto da più elementi fondamentali: Il logotipo o logo (esempio la scritta Nike), il simbolo o pittogramma (esempio lo swoosh di Nike) e i colori. Alle volte viene associato al marchio anche un payoff ovvero uno slogan, tipico quello della Nokia "Connecting people".
La combinazione di tali elementi o spesso anche di uno, compongono il nome che identifica i servizi o i prodotti di uno o più venditori ovvero la marca/brand (esempio Nike).

 

IL LOGO
Un logo (abbreviazione di logotipo) è la scritta, che solitamente rappresenta un prodotto, un servizio, un'azienda, un'organizzazione, una band musicale o altro ancora. Tipicamente è costituito da un simbolo (pittogramma) o da una versione o rappresentazione grafica di un nome o di un acronimo che prevede l'uso di un lettering ben preciso. In pratica è la parte leggibile e pronunciabile di un marchio.

 

IL PITTOGRAMMA
Il pittogramma: è la parte simbolica di un marchio, l’emblema non leggibile che rimanda all’impresa. Esso riproduce graficamente l’oggetto rappresentato, e può essere costituito da segni astratti, che non hanno alcun richiamo alla realtà (diagramma) o iconografici, che rimandano ad oggetti, aspetti o azioni reali.

 

Esempi:

Brand

 

Esistono diverse tipologie di logo studiati e progettati secondo le necessità che devono soddisfare, sia in termini di obbiettivi che di identità. Ecco che quindi è importante domandarsi quale stile di design è più giusto scegliere durante la fase di realizzazione. Comunemente si distinguono cinque tipologie:

  • logotipi basati sul nome: la loro unicità è data dal particolare stile grafico con cui sono composti: l’obiettivo è di trasmettere al consumatore un messaggio chiaro e diretto;
  • logotipi emblemi: il nome dell’azienda nel suo stile tipografìco, è racchiuso all’interno di una forma (cerchio, quadrato ecc.);
  • logotipi figurati: si tratta di una composizione in cui è il complesso degli elementi e non questi presi singolarmente che consente di riconoscere l’azienda;
  • logotipi composti dalle lettere iniziali dell’azienda o da un acronimo: Una serie di nomi di azienda o di gruppi associati vengono raggruppati in un unico elemento visivo. particolare e riconoscibile;
  • logotipo calligrammatico: la parola o le parole che fanno parte del nome della marca/prodotto vengono plasmato fino a comporre una immagine riconoscibile ed evocativa dei valori che si desidera vengano associati alla marca stessa.

Un logo professionale è ormai diventato una necessità: infatti permette di riconoscere l'azienda a cui il logo si riferisce con effetto quasi immediato. Compito del logo è quello di ispirare fiducia e superiorità rispetto a un altro marchio.

Mà quali sono le regole fondamentali per creare un buon logo/marchio?
Esistono alcune "regole d'oro" da seguire per la creazione di un marchio.
Un marchio deve essere:

  • dotato di originalità
  • distintivo, quindi non generico o descrittivo
  • il mezzo efficace per l' individuazione di specifici prodotti e servizi
  • immediatamente riconoscibile
  • rispondente al target prescelto
  • utilizzabile in qualsiasi dimensione e su qualsiasi media.

In fase progettuale è molto importante studiare i principali concorrenti e considerare in maniera approfondita le diverse applicazioni di utilizzo. Di norma non è consigliabile usare troppi colori per non correre il rischio di distogliere l'attenzione dal significato che il marchio vuole esprimere. Credere sempre nella forza del segno e nel valore della sintesi".

 

Esempi:

Tipologie di Loghi

 

IL QUESTIONARIO CREATIVO (BRIEFING)

Grafilandia.biz ha pensato di adattare la normale fase di vendita di servizi grafici che si sviluppano negli studi di comunicazione alle realtà moderne degli ecommerce.
Quando un potenziale cliente si rivolge ad uno studio grafico per la consulenza, lo studio, l'elaborazione o la creazione di una campagna pubblicitaria, di un logo o di un qualsiasi servizio grafico, non essendo del settore può solo pensare a grandi linee come funziona, ma è normale che non conosce le varie e complesse fasi lavorative che ci sono dietro. Una delle più importanti è la compilazione del briefing creativo, ovvero un questionario che lo studio grafico propone al committente, atto a reperire tutte quelle informazioni e nozioni utili, per capire quali direttive eseguire per la buona riuscita nella realizzazione del lavoro creativo.


Grafilandia ha ideato il briefing creativo (questionario) diverso per ogni servizio grafico che propone nel suo sito (quindi non solo per loghi e marchi). Compilabile nell'area utente del cliente, che ha effettuato un ordine dei nostri servizi.
Come ovvio che sia ogni questionario è diverso dagli altri, vista la natura differente che ogni servizio offerto ha! un questionario per la grafica di un bigliettino da visita non può essere uguale ad un questionario per la realizzazione di un web design! Tutti i questionari sono di facile comprensione, richiedendo soltanto 2 minuti al massimo per la sua compilazione. Nel questionario non dovrete far altro che rispondere a delle semplici domande riguardanti il servizio scelto. (esempio; colori, tipo di logo, cosa offrite, ecc).
Utilizzando il nostro sistema si eliminano tutte quelle fasi di ritardo che si creano nella normale compravendita quali;

  • appuntamenti al cliente
  • preventivazione
  • compilazione del questionario a mano
  • incomprensioni di comunicazione

Sù grafilandia.biz devi eseguire solo 4 step principali:

  1. scelta e acquisto del servizio/prodotto
  2. compilazione del briefing creativo
  3. ricevere le bozze e richiedere tutte le revisioni/modifiche che vuoi
  4. ricevere i file del lavoro eseguito standotene comodamente seduto a casa.

Più semplice di così! Sei ancora lì? Cosa aspetti, scopri i nostri servizi e se hai qualche dubbio contattaci.

 

Questionario Creativo

 

COME LAVORIAMO!

Il Marchio deve essere realizzato da chi sa come farlo perchè non è uno scherzo. Questo se volete qualcosa che trasmetta professionalità.
Perciò prima di tutto, ascoltiamo il cliente, cosa vuole esprimere, qual'è il targhet di riferimento , il suo settore merceologico, i diretti concorrenti, tutte quelle informazioni che ogni buon grafico richiede al committente tramite il questionario creativo (briefing) accessibile e compilabile nella sua area utente. In secondo luogo  bisogna fare una ricerca su logo da realizzare, questo perche nella sua realizzazione i nostri principali obbiettivi sono unire tutte quelle regole che sono la base per la buona creazione di un marchio, identificabilità, memorabilità, e flessibilità.
 

  • Identificabilità; un logo ben progettato è unico, originale deve uscire un pò fuori dagli schemi, ma non per questo fuorviare da quello che rappresenta.
  • Memorabilità; deve poter essere ricordato all'istante deve svolgere la sua funzione principale: creare un’immagine che venga ricordata, così che quando viene visto sia immediatamente riconosciuto, assieme a quello che rappresenta.
  • Flessibilità; deve poter perdurare nel tempo ed adattarsi agli usi più disparati che esistano nel campo della comunicazione come: gadget, cartelloni, web, ecc.


Dopo si passa al braimstorming ovvero tutte quelle tecniche creative che si attuano per far emergere idee, frasi, concetti o parole utile nell processo di realizzazione. Iniziamo poi a disegnare qualche schizzo/bozza, le migliori idee nascono sempre sulla carta! e solo dopo aver concepito un'idea coerente si passa alla digitalizzazione in vettoriale del logo, utilizzando i migliori strumenti sul mercato, come il software Illustrator di ADOBE marchio leader nel settore degli applicativi per la grafica, abbinato alle tavole da disegno professionali come le nostre Cintiq 24HD Touch della plenipotenziaria WACOM, per favorire il flusso di lavoro in modo veloce ed ergonomico. Una volta finita la realizzazione del logo/marchio si salvano i file in varie estensioni adatte per tutti i tipi di comunicazione cartacea e digitale.

 

E POI?...

Finita la fase sopra descritta il cliente riceverà le bozze dei loghi, controllerà se sono coerenti con le richieste descritte nel questionario creativo, nè sceglierà una e richiederà le modifiche e/o revisioni, (se sono necessarie) che noi di Grafilandia.biz apporteremo sino a che il logo non gli piaccia. Una volta finito anche questo processo riceverà i file grafici in varie estensioni, scaricabili dall' area utente o per e-mail, pronti per essere utilizzati per le sue campagne di comunicazione e per far conoscere il suo brand ai più!

GRAFILANDIA.BIZ! ELABORAZIONI DI GRAFICHE ORIGINALI, COERENTI, UNICHE ED EFFICIENTI

 

Strumenti