Login

Registrati




SEZIONE RISERVATA AI DETTAGLI DEL MANIFESTO

 

CHE COS'È UN MANIFESTO?

Un manifesto, è un foglio di carta su cui sono stampati testo e immagini in uno o più colori. I manifesti vengono posti in spazi pubblici: in strade e piazze, su elementi portanti liberi e pareti appositamente previsti a tale scopo. Come mezzo pubblicitario il manifesto invita ad un acquisto, un'azione, comunica e pubblicizza. Esso nasce con l’invenzione della tipografia, nel Quattrocento. Alla fine dell’Ottocento, in Francia vede la luce il manifesto moderno. Nello stesso periodo nascono numerose attività commerciali, industrie, teatri e circhi che ricorrono a questo strumento per farsi conoscere, pubblicizzare i loro prodotti o attirare il pubblico. I manifesti  si moltiplicano così sui muri delle città mentre i loro creatori cercano di distinguersi rinnovando i caratteri e dimostrando spesso singolari inventive nell’impaginazione. Gli anni ‘50 del secolo scorso sono il periodo d’oro del manifesto, che diventa l’opera di innumerevoli artisti che gareggiano in creatività. Tra questi Toulouse-Lautrec, Jules Cherèt, gli italiani Leopoldo Melticovitz, Marcello Dudovich (per Rinascente) e Giorgio Boccasile .
Il manifesto può essere considerato la prima forma di messaggio pubblicitario in ordine di tempo, esso è un mezzo di comunicazione pubblicitaria molto efficace perchè è di lettura immediata e ha grande diffusione. La fruibilità del suo utilizzo lo hanno reso il mezzo della comunicazione visibile che più si adatta ai vari settori dal commerciale a quello propagandistico sino al suo utilizzo nel campo politico, dove il suo utilizzo viene non di rado usato in modo selvaggio durante le campagne per le elezioni elettorali. A differenza del poster, che di regola ha un orientamento orizzontale (il lato lungo rappresenta la base, il lato corto rappresenta l'altezza), il manifesto ha un orientamento verticale (il lato corto rappresenta la base, il lato lungo rappresenta l'altezza).
Le caratteristiche principali del manifesto sono le seguenti:

Vantaggi:

  • Impatto visivo
  • Avere una sorta di monopolio (assieme al poster) per quanto riguarda la pubblicità esterna
  • Possibilità di essere posizionati in maniera strategica (ad esempio in prossimità di un punto vendita o comunque in aree ben precise)
  • Possibilità di essere visto da molte persone e per molte volte
  • Sforzo minimo da parte dei destinatari (che non devono, ad esempio, sintonizzarsi su una rete o acquistare un giornale come invece accade per altri media)


Svantaggi:

  • Estrema sinteticità (di solito i manifesti sono messi in luoghi di passaggio, ad esempio lungo una strada, dove i tempi a disposizione per la lettura sono minimi)
  • Impossibilità di essere diretti in maniera selettiva verso uno specifico destinatario (a differenza di altri media è molto più difficile prevedere chi vedrà un manifesto)
  • Eventuale immagine negativa del medium che può riverberarsi sulla pubblicità (talvolta la cartellonistica ambientale è stata ritenuta deturpante per il paesaggio o l'estetica urbana e distraente per chi guida un veicolo)

Come per la locandina, anche il manifesto, necessita di regole ben definite per essere visto, memorizzato e compreso. Quando si progetta un manifesto per scopi pubblicitari, per annunci o semplicemente a titolo informativo, bisogna considerare alcuni aspetti fondamentali. I manifesti richiedono attenzioni particolari sia in fase di progetto che di stampa a causa della loro natura unica.Chi vede un manifesto spesso lo fa con una rapida occhiata mentre passa, perciò esso dovrà essere disegnato e stampato correttamente per catturare l'attenzione. Anche se il layout può variare secondo lo scopo, ecco le regole generali fondamentali per creare e stampare qualunque tipo di manifesto.
Le linee guida principali da seguire per ottenere ottimi risultati sono:

  • Scelta del Tema
  • Analisi dell'argomento scelto per conoscerne tutti gli aspetti
  • Scelta e creazione del Messaggio, cioè l'idea che deve esprimere il manifesto con immagini e parole
  • Definire il Target, cioè la fascia di persone a cui si rivolge il messaggio che vuoi esprimere attraverso il manifesto


IL CONTENUTO
Immagine “eye catching”: più l’immagine sarà in grado di attirare l’attenzione di chi ci passa davanti, più alta sarà la probabilità che il messaggio pubblicitario venga letto e recepito. Poco testo: il testo che dovrà essere inserito nel manifesto dovrà essere essenziale e ridotto al minimo. Il design deve essere semplice. Limitare l'uso dei colori, dei caratteri, delle immagini e delle informazioni per non sopraffare chi vedrà il manifesto. Un design complicato distrarrà le persone dal messaggio. Generalmente i manifesti contengono solo due o tre colori e due o tre stili o caratteri. La quantità delle immagini può variare, da una singola fotografia a un'immagine per ogni passaggio, come in un cartellone didattico. Includere solo le informazioni più utili, solitamente un titolo, informazioni sull'evento (se possibile) e le informazioni di contatto di base. In pratica, bisogna creare un buon impatto grafico, e non sull'inserire più informazioni possibili.


IL FORMATO E IL SUPPORTO:
In Italia lo standard del formato del manifesto è 70x100cm con relativi sottomultipli e multipli I più utilizzati per le affissioni standard sono: 50x70cm - 70x100cm - 100x140cm per le grandi affissioni vengono utilizzate le dimensioni: 3x2mt - 4x3mt - 6x3mt. I supporti più adatti sono le carte blueback e whiteback, ideali per coprire manifesti già affissi e che abbiano proprietà antispappolo in caso di bagnatura. La grammatura ideale di queste carte è di minimo di 115 g/m² ad un massimo di 200 g/m². La tipologia di stampa maggiormente utilizzata per i manifesti e l'offset che consente tirature di stampe elevate a costi mantenuti con una resa cromatica non indifferente.


GRAFICA:
La grafica del manifesto e correlato alla sua progettazione e per farlo in modo corretto che apporti risulati bisogna conoscere gli elementi di base relativi a:

  • Caratteri
  • Impaginazione
  • Visual

I caratteri devono essere di grandi dimensioni, tali da potersi leggere da lontano e in cattive condioni atmosferiche. Sono estremamente ridotte quantificabile nel numero massimo di circa sette, le parole che un passante è in grado afferrare durante un'affrettata visione dell'affissione.

L'impaginazione ovvero la sua composizione, gioca un ruolo fondamentale, sono diverse le scuole di pensiero nonchè le tecniche da utilizzare per rendere un manifesto efficace, una fra queste prevede l'elaborazione della grafica sul baricentro ottico (un pò al di sopra della metà del manifesto) e sulla diagonale perchè produce un effetto dinamico, di movimento. Un altra tecnica per la sua efficacia prevede l'utilizzo teorico di un disco rosso in campo bianco (bandiera giapponese)
questo perchè il campo bianco isola e stacca il disco da tutto ciò che lo circonda, da qualunque tipo di manifesto e perchè il disco è una figura dalla quale l'occhio non si stacca facilmente.
Infatti l’occhio (lo sguardo) è abituato a fuggire dalle punte, come dalle punte della freccia, per esempio. Un triangolo ha tre possibilità di fuga dello sguardo. Un quadrato quattro… un cerchio non ha punte, angoli di fuga, e l’occhio è costretto a girare dentro al disco fino a staccarsene con uno strappo. Come viene applicato questo schema nei manifesti? Il disco può raffigurare o diventare un orologio, una conchiglia, un fiore, o più semplicemente l'elemento grafico comunicativo Anche in questi giorni, se osservate i muri della città, troverete dei manifesti fatti secondo questo principio. Un errore è invece il comporre un manifesto tagliando la superficie in parti diverse come colore e come interesse. Un manifesto così fatto si mimetizza con gli altri perché ogni parte nella quale è tagliato dalla composizione, si collega visivamente al manifesto vicino per cui, alle volte, succedono delle strane informazioni che oltre a confondere il pubblico, annullano l’efficacia del messaggio.

IL VISUAL
Perchè il manifesto sia di facile fruibilità, comprensibile e di facile memorizzazione la sua composizione deve essere semplice e ridotta a poche figure. Lo spazio tridimensionale deve essere ridotto al minimo. Utilizzare preferibilmente background composti da tinte piatte, bianche o con poche sfumature. In conclusione il manifesto non è solo un medium della comunicazione visiva, fine a se stesso, ma apre notevoli spazi alla creazione artistica, produce cultura, regala emozioni, convince e seduce.

Esempi:

Manifesti

 

IL QUESTIONARIO CREATIVO (BRIEFING)

Grafilandia.biz ha pensato di adattare la normale fase di vendita di servizi grafici che si sviluppano negli studi di comunicazione alle realtà moderne degli ecommerce.
Quando un potenziale cliente si rivolge ad uno studio grafico per la consulenza, lo studio, l'elaborazione o la creazione di una campagna pubblicitaria, di un logo o di un qualsiasi servizio grafico, non essendo del settore può solo pensare a grandi linee come funziona, ma è normale che non conosce le varie e complesse fasi lavorative che ci sono dietro. Una delle più importanti è la compilazione del briefing creativo, ovvero un questionario che lo studio grafico propone al committente, atto a reperire tutte quelle informazioni e nozioni utili, per capire quali direttive eseguire per la buona riuscita nella realizzazione del lavoro creativo.


Grafilandia ha ideato il briefing creativo (questionario) diverso per ogni servizio grafico che propone nel suo sito (quindi non solo per loghi e marchi). Compilabile nell'area utente del cliente, che ha effettuato un ordine dei nostri servizi.
Come ovvio che sia ogni questionario è diverso dagli altri, vista la natura differente che ogni servizio offerto ha! un questionario per la grafica di un bigliettino da visita non può essere uguale ad un questionario per la realizzazione di un web design! Tutti i questionari sono di facile comprensione, richiedendo soltanto 2 minuti al massimo per la sua compilazione. Nel questionario non dovrete far altro che rispondere a delle semplici domande riguardanti il servizio scelto. (esempio; colori, tipo di logo, cosa offrite, ecc).
Utilizzando il nostro sistema si eliminano tutte quelle fasi di ritardo che si creano nella normale compravendita quali;

  • appuntamenti al cliente
  • preventivazione
  • compilazione del questionario a mano
  • incomprensioni di comunicazione

Sù grafilandia.biz devi eseguire solo 4 step principali:

  1. scelta e acquisto del servizio/prodotto
  2. compilazione del briefing creativo
  3. ricevere le bozze e richiedere tutte le revisioni/modifiche che vuoi
  4. ricevere i file del lavoro eseguito standotene comodamente seduto a casa.

Più semplice di così! Sei ancora lì? Cosa aspetti, scopri i nostri servizi e se hai qualche dubbio contattaci.

 

Questionario Manifesti

 

COME LAVORIAMO!

Per poter usufruire di questo servizio l'utente sceglie ed acquista l'offerta più adatta alle sue esigenze. Finito l'acquisto potrà accedere alla sua area utente e compilare il facile questionario creativo "briefing" dove descriverà tutte le direttive inerenti la grafica del manifesto che noi di Grafilanfia.biz attueremo. Dopo di chè, si passa al braimstorming ovvero tutte quelle tecniche creative che si attuano per far emergere idee, frasi, concetti o parole utile nell processo di realizzazione. e solo dopo aver concepito un'idea coerente col messaggio che si vuole trasmettere, s'incomincia a lavorare con strumenti grafici (Pc, tavole grafiche e software) cercando di riprodurre graficamente sia il concetto elaborato precedentemente, sia le richieste del cliente descritte nel questionario  creativo.. Una volta finita la realizzazione della grafica si salvano i file nelle estensioni adatte per la stampa ed eventuale affissione.
 

E POI?...

Finita la fase sopra descritta presentiamo le bozze al cliente, controllerà sè sono coerenti con le richieste descritte nel questionario creativo, e sè le accetterà potrà chiedere ulteriori modifiche e/o revisioni, (se necessarie e previste nell'offerta) che noi di Grafilandia.biz apporteremo illimitatamente fino a che non gli piacciano. Una volta finito anche questo processo, riceverà i file grafici in varie estensioni, scaricabili dall'area utente o per e-mail, pronti per essere utilizzati per le sue campagne di comunicazione. Oltre a fornire le elaborazioni grafiche per l'offerta del manifesto scelta dal cliente, possiamo anche fornire il preventivo per la stampa, qualora se ne faccia richiesta.

GRAFILANDIA.BIZ! ELABORAZIONI DI GRAFICHE ORIGINALI, COERENTI, UNICHE ED EFFICIENTI

 

Strumenti Manifesti